sabato 20 marzo 2010

Roar Ljøkelsøy appende gli sci al chiodo

SALTO - Dopo quello di Sigurd Pettersen arriva il ritiro di un altro veterano in casa Norvegia. Si tratta di Roar Ljøkelsøy. Il 34enne, avrebbe voluto concedersi gli ultimi voli sul prediletto Mammut dove si laureò campione del mondo di volo nel 2004, ma non è stato inserito nel quartetto norvegese. Ci ha pensato il comitato organizzatore a fargli un regalo, inserendolo tra gli apripista e consentendogli così di planare per un'ultima volta dal Letalnica Bratov Gorišek.

Ljøkelsøy è stato bronzo sia dal trampolino piccolo che a squadre ai Giochi di Torino 2006, oltre ad aver collezionato 11 successi in Coppa del Mondo, di cui 7 nelle ultime 10 gare del 2003/2004, anno in cui sfiorò una clamorosa rimonta ai danni di Janne Ahonen che alla fine vinse la Sfera di cristallo per soli 10 punti sul norvegese. In quell'inverno si è consolato con il titolo iridato di volo a Planica bissato 2 anni dopo a Bad Mittendorf.

Nessun commento:

Posta un commento